Un Toro privo di Borra e Ceron cede il passo a Chieti in occasione della prima trasferta stagionale, quella del PalaTricalle. Per i granata si tratta della seconda sconfitta nella fase a gironi di Supercoppa LNP.
Il terzo e ultimo appuntamento è fissato al 17 settembre, ore 20:30, al Pala “Andrea Pasca”, dove il Toro sfiderà Latina.

1° QUARTO – Stojanovic apre le danze, Ancellotti è il primo a griffare tra i padroni di casa. Il numero 23 è caldissimo in avvio di gara e realizza i primi 7 punti dei granata. Gli altissimi ritmi di gioco portano il risultato sul 14 pari dopo appena quattro minuti, salvo poi andare incontro ad un fisiologico calo d'intensità. In chiusura di primo quarto Chieti firma un 13-0 di parziale che vale il +14: 34-20 al termine del primo quarto.

2° QUARTO – L'inerzia dell'ultima fase del primo quarto prosegue in occasione della seconda frazione di gioco, in cui i teatini trovano addirittura il +20 a seguito dell'and-one realizzato da Bartoli, uno dei migliori per i padroni di casa assieme a Vrankic e Jackson. Reazione d'orgoglio del Toro, che, trascinato da La Torre, mette a segno un parziale di 7-0, a cui, però, Chieti risponde con un 9-0. Stojanovic a bersaglio dalla lunga: 58-40 dopo i primi venti minuti di gioco.

3° QUARTO – Chieti tocca addirittura il +27, massimo vantaggio della partita, ai danni di un Toro estremamente rimaneggiato a cause della assenze di Ceron e Borra, entrambi ai box. Sul finale di terzo quarto i granata trovano un interessante parziale di 10-0 per riaprire una gara che sembrava oramai chiusa da un pezzo. Baldasso dalla lunetta accorcia le distanze: 79-68 allo scadere del terzo quarto.

4° QUARTO – La tripla di Alibegovic tiene il Toro a distanza di sicurezza per Chieti, che aveva visto il suo vantaggio più che dimezzarsi. Squadre stanche, soprattutto gli ospiti a causa delle rotazioni limitate e punteggio che resta invariato per tre minuti di gioco. Il divario tra le due compagini si protrae per la seconda metà del quarto quarto, fino all'epilogo del match, in cui Chieti allunga nuovamente: 101-82 al termine della gara.


Caffè Mokambo Chieti - HDL Nardò 101-82 (34-20, 24-20, 21-28, 22-14)

Caffè Mokambo Chieti: Darryl Jackson 31 (6/7, 5/8), Saverio Bartoli 16 (5/6, 0/2), Josip Vrankic 15 (6/7, 0/0), Michele Serpilli 13 (2/7, 3/5), Denis Alibegovic 9 (3/4, 1/4), Martino Mastellari 8 (1/2, 1/3), Thomas Reale 5 (1/1, 1/3), Andrea Ancellotti 4 (2/2, 0/0), Ilia Boev 0 (0/0, 0/0), Nikola Mijatovic 0 (0/0, 0/1), Riccardo Febbo 0 (0/0, 0/0), Matteo Pichierri 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 21 - Rimbalzi: 37 7 + 30 (Josip Vrankic 10) - Assist: 20 (Saverio Bartoli 7)

HDL Nardò: Vojislav Stojanovic 21 (8/13, 1/4), Andrea La torre 13 (1/2, 3/4), Mitchell Poletti 13 (2/6, 2/5), Lorenzo Baldasso 11 (0/2, 2/7), Matteo Parravicini 9 (3/3, 1/4), Gabriele Benetti 8 (2/5, 0/3), Kalidou Kebe 4 (2/2, 0/0), Miha Vasl 3 (0/0, 1/7), Giulio Antonaci 0 (0/0, 0/0), Samuele Baccassino 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 20 - Rimbalzi: 23 7 + 16 (Lorenzo Baldasso, Matteo Parravicini 5) - Assist: 16 (Miha Vasl 6)

Commenti

IL TORO CEDE A SAN SEVERO AL TERMINE DI UNA GARA COMBATTUTA
IL CAMMINO DEI GRANATA IN SUPERCOPPA TERMINA CON LA SCONFITTA CONTRO LATINA